HOME  NYCM2014  ESTA  iFLY  PRENOTAZIONI  C.GENERALI  PAGAMENTI  FINANZIAMENTI  AREA.CLIENTE  LA.MARATONA.CON.ORLANDO 
CONTATTI  TELEFONO  GRUPPI ABBINAMENTO   ULTIMA.NEWS   ISCR.NEWSLETTER   FOTO   VIDEO   INFO.PAESI   FACEBOOK  
"... Non c'è al mondo città uguale, che vi offra tali delizie così che uno si crede in paradiso..." (Marco Polo, Il milione)



19 Ottobre 2014
DOSSIER
PREZZI

Abbinamento
Assicurazione
Assistenza
Cina
Cosa vedere
Condizioni generali
Documenti e scadenze
Escursioni
Fotoalbum
Gara
Hotel
Kit Terramia
Mappa Terramia
N. Verde 800.042.195
Prenotazioni telef.
Prenotazioni online
Prezzi comprendono
Programma di viaggio

 

Lun
13
Ott
Mar
14
Ott
Mer
15
Ott
Gio
16
Ott
Ven
17
Ott
Sab
18
Ott
Dom
19
Ott
Lun
20
Ott
Mar
21
Ott
Mer
22
Ott
Gio
23
Ott
Ven
24
Ott
Sab
25
Ott
Dom
26
Ott

A 19784 piace Terramia!

Prenotare è facile!
Prenota online oppure chiama il nostro
Numero Verde 800.042.195

Domenica 19 Ottobre 2014

Maratona di Pechino
34a edizione

COSA FARE, COSA VEDERE A PECHINO

Pechino significa capitale del Nord, ma di fatto è la capitale della Repubblica Popolare Cinese nonché il suo centro politico, economico, culturale ed educativo. Situata nel nord-est della Cina, la sua area metropolitana è abitata da circa 18 milioni di abitanti ed insieme a Nanchino, Xi'an, Luoyang, Kaifeng e Hangzhou, è una delle sei antiche città della Cina. Oltre ad essere una città dalle tradizioni millenarie, Pechino si sta imponendo anche come città di tendenza. Uno dei quartieri più vivaci oggi è il Dashanzi Art District, ex area industriale trasformata grazie all'apertura di gallerie d’arte, boutique di stilisti emergenti, ristoranti e locali alla moda.

La Città Proibita
La visita di Pechino può iniziare da Piazza Tienanmen (dove partono la Maratona e le Mezza Maratona!) che letteralmente significa "Porta della pace celeste" e che ha dimensioni indescrivibili. E'larga infatti 880 metri da nord a sud e 500 da est a ovest, il che la rende la più grande piazza pubblica del mondo. Per accedervi occorre attraversare un sottopasso al termine del quale si trova il check-in per il controllo di borse e zaini. Il Palazzo assisté all'ultima «cerimonia imperiale» il 1°ottobre 1949 quando Mao Tse-tung proclamò la vittoria della Rivoluzione e la nascita della Repubblica popolare.
Su un lato della piazza si affaccia il Palazzo del Governo, mentre sull’altro si trova l’interessante Museo di Storia Cinese e tutt’intorno i monumenti agli Eroi del Popolo, martiri della Rivoluzione Comunista, ed ancora il Mausoleo di Mao Zedong e la Torre della freccia. Dall’altra parte della strada c’è l’ingresso alla Città Proibità sulla cui facciata campeggia l’immagine di Mao. Si tratta del più grande complesso di edifici imperiali del mondo, così chiamata in quanto a parte i membri della casa imperiale, nessuno vi poteva entrare senza il permesso dell’Imperatore. Oggi si può entrare nel maestoso complesso che racchiude pagode e costruzioni risalenti al XIV secolo e si può salire in cima alla Torre della Porta, da cui si ha una meravigliosa vista dell’intera Città Proibita…
Nelle vicinanze c’è anche il Parco Beihai, un parco millenario che nel corso dei secoli si è arricchito di edifici di grande interesse turistico.

Pechino tradizionale
Raggiungete anche Wangfujing (distretto di Dongcheng), la strada principale in parte chiusa al traffico e ricca di centri commerciali, negozietti di artigianato locale, case del thé, hotel e ristoranti. Qui si trovano anche gli hutong, vicoli tortuosi con piccole casette a due piani arroccate l’una sull’altra, dove abitano le famiglie più povere e gli anziani. Lungo la parte più centrale di Wangfujing si trova Dashmao hutong, un labirinto di vicoli dove sono stipate bancarelle di souvenir e prodotti gastronomici particolari... qui sembra davvero che il tempo si sia fermato!

Un'infinità di luoghi magici
Altri tesori artistici e architettonici che si possono trovare a Pechino sono il Tempio del Paradiso, il Palazzo d'Estate con il bellissimo lago in cui crescono ninfee e fiori di loto bianchi, il Tempio della Luna, del Sole e della Terra, il Tempio Taoista della Nuvola Bianca tra i più antichi ancora in attività e il Tempio di Confucio, in onore del famoso filosofo che visse 5 secoli prima di Cristo.
Da non perdere anche la visita all’Antico Osservatorio, ai giardini botanici, al mercato della seta, al Tempio delle Nuvole Azzurre e molti altri, fra cui la gigantesca Grande Muraglia, una delle sette meraviglie del mondo.

La Grande Muraglia
Questo immenso baluardo è stato costruito per proteggere la Cina dalle incursioni straniere. In realtà questa costruzione non si rivelò molto adatta a proteggere la Cina dalle invasioni, poiché gli eserciti stranieri riuscivano a penetrare attraverso le numerose porte di accesso. In ogni caso, per molti secoli la Grande Muraglia ha testimoniato la potenza dell’impero cinese e ha rappresentato un’ottima protezione per i mercanti che la percorrevano. La muraglia si snoda lungo 5 diverse province cinesi ed è lunga più di 6.700 chilometri. Il punto in cui la Muraglia Cinese è più accessibile è Badaling, distante un paio d’ore di auto da Pechino. Da questa località parte la funivia che con 60 yuan porta fino alla vetta da cui ci si può muovere tranquillamente a piedi per passeggiare lungo questa straordinaria opera. A breve distanza da Badaling si trovano le Tombe dei Ming che includono un bellissimo giardino, la pagoda e il mausoleo situato a 10 piani sotto terra, dove sono stati seppelliti 13 antichi imperatori della dinastia Ming.

Il Tempio del Cielo
Imperdibile una visita al Tempio del Cielo costituito da pagode e templi immersi in splendidi giardini. Qui si trova anche il tempio di Confucio dove si respira l’odore fortissimo dell’incenso che viene bruciato davanti alle pagode delle divinità.
Per informazioni e prenotazioni Numero Gratuito 800.042.195
Terramia Club e Terramia Tours sono marchi registrato di proprietà di Terramia srl.
Tutti i diritti sui testi ed immagini sono di esclusiva pertinenza di Terramia srl (fatti salvi i marchi e i testi di terzi, che appartengono ai legittimi proprietari).
Ogni utilizzo è sottoposto a previa autorizzazione scritta. Ogni violazione o tentativo di plagio, anche parziale, sarà perseguita a norma di legge.